viaggiArTe
ViaggiArte
Cimitero delle Fontanelle

La storia

Il CapitanoIl cimitero delle fontanelle, deve il suo nome alla presenza di un antico cimitero, in particolare un ossario, arricchito dalla presenza di fonti d’acqua.
L’ossario copre una vasta area, circa 3.000 m2,  mentre le dimensioni della cavità si attestano attorno ai 30.000 m3.
Nel  1654 una pestilenza si abbatte sui Napoletani provocando un numero elevatissimo di decessi. Per fare fronte al enorme quantità di corpi che dovevano essere sepolti, fu dato ordine di riaprire la cava delle Fontanelle e, si stima, che furono stipati 250.000 salme su una popolazione di 400.000 abitanti.
In seguito tra carestie, rivolte popolari, terremoti  ed  eruzioni del Vesuvio, il cimitero venne utilizzato come luogo più comune in cui conservare le salme dei defunti.
Il cimitero cadde lentamente nel dimenticatoio e venne abbandonato per decenni fino al 1872. Quell’anno   Don Gaetano Barbati, con l’aiuto di popolane,  decise dare un ordine a tutto quell’accumulo di ossa, sistemandole schematicamente come tutt’oggi è ancora possibile osservare.
Gli scheletri sono rimasti per sempre “anonimi” ad eccezione di due casi: quello di Filippo Carafa Conte di Cerreto dei Duchi di Maddaloni, morto nel 1797 e di Donna Margherita Petrucci morta nel 1795; entrambi riposano in bare protetti da vetri.
La fama che accompagna il cimitero è però dovuta al culto che il popolo Napoletano prova, soprattutto nel passato recente, verso le ossa presenti nel cimitero. Infatti era un’usanza prendersi cura dell’anima adottata, pulendone il teschio e rivolgendole preghiere per alleviarne le pene, in cambio di una grazia.

 

L’App

viaggiarte

Con #ViaggiArte potrai unire l’esperienza della scoperta di un sito pieno di mistero, quale il “Cimitero delle Fontanelle”, con l’innovazione delle più moderne tecnologie nell’ambito della Realtà Aumentata.
Visitando il circuito delle “anime pezzentelle” avrai la possibilità di approfondire la conoscenza sui misteri del cimitero direttamente dalla “loro voce” grazie ad un’interazione Sensoriale.
Tutto prenderà vita…
Con #ViaggiArte saprai in ogni momento come poter raggiungere il “Cimitero delle Fontanelle” e altri luoghi di interesse, punti di ristoro e strutture ricettive nella zona per pianificare il tuo soggiorno nel cuore di Napoli.

ViaggiARTE prevede 3 sezioni principali:

Realtà aumentata
Per vivere un’esperienza emozionante grazie alla realtà aumentata, recati al cimitero delle fontanelle e cerca le locandine di viaggiarte, inquadra e scoprirai come tutto si animerà.
Intorno a me
In questa sezione potrai trovare pratiche e utili informazioni turistiche: come raggiungere il cimitero, b&b o ristoranti nelle vicinanze e e altre interessanti luoghi di cultura facilmente raggiungbili.
Contenuti Extra
In questa sezione troverai una galleria di immagini e video inerenti il cimitero delle fonatanelle.

google_play-01
app_store_small
Guarda il trailer del video a 360°
Protected with SiteGuarding.com Antivirus